L’antica rosa esiste solo nel nome: noi possediamo nudi nomi – Stat rosa pristina nomine, nomina nuda tenemus. (Umberto Eco, frase finale del Nome della rosa che cita Bernardo di Cluny)

Donna Corpo Anima

UOMINI…
da farfalloni a factotum

di Giorgio Ginelli

Viva le femmine!
Viva il buon vino!
Sostegno e gloria d’umanità!
(Don Giovanni, Da Ponte/Mozart)

Donne donne, eterni dèi,
chi vi arriva a indovinar?
(Figaro, Sterbini/Rossini)

L’uomo si trova in eterno bilico tra il modello proposto dal Don Giovanni di Moliére (o meglio dello spagnolo Tirso de Molina), e quello magistralmente ritratto dal Beaumarchais nella trilogia del suo Figaro. Si può forse dire che l’uomo inizia nei panni del primo per concludere la sua parabola evolutiva in quelli del secondo? In caso affermativo, il ruolo della donna, nell’immaginario maschile, passa così da quello di creatura bricconcella a quello di insondabile dea.
Nel mezzo ci sta tutta la difficoltà del maschio a comprendere e accettare la donna come individualità complementare alla propria natura. E anche la paura innata (e anche parzialmente inconscia) nel maschio di non accettare in lui…

View original post 491 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...