L’antica rosa esiste solo nel nome: noi possediamo nudi nomi – Stat rosa pristina nomine, nomina nuda tenemus. (Umberto Eco, frase finale del Nome della rosa che cita Bernardo di Cluny)

2 giugno 1946, le donne al voto per la prima volta

Intoccabili

2 giugno 1946

2 Giugno 1946: per la prima volta nella storia italiana, le donne hanno il diritto di votare.

View original post 226 altre parole

Una Risposta

  1. Inoltre, si andava sempre più rafforzando il timore che la guerra civile contro il fascismo, si evolvesse in un’insurrezione popolare di stampo comunista. Furono gli stessi maggiori esponenti della sinistra, Togliatti (PCI) e Nenni (PSIUP) a placare gli animi, convinti comunque che in una futura consultazione avrebbero avuto la maggioranza necessaria per soddisfare il proprio elettorato. Era ormai chiaro, però, che la svolta politica non poteva non conseguire da elezioni democratiche. Vennero quindi indette, per il 2 giugno 1946 , le elezioni per l’ Assemblea Costituente e il referendum sulla scelta tra monarchia e repubblica. Nel frattempo il leader della Democrazia Cristiana , De Gasperi , fu incaricato di formare un nuovo governo , l’ultimo del Regno d’Italia , che ebbe il sostegno di tutto il CLN.

    Mi piace

    18 giugno 2013 alle 3:08 am

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...