L’antica rosa esiste solo nel nome: noi possediamo nudi nomi – Stat rosa pristina nomine, nomina nuda tenemus. (Umberto Eco, frase finale del Nome della rosa che cita Bernardo di Cluny)

Mettersi in cammino, invece di farsi belle.

9780064301831Linda Nochlin pubblicò il saggio analitico:
“Perché non ci sono mai state grandi artiste donne?” fornendo un contributo fondamentale alla storia dell’arte femminista. Soprattutto perché chiariva come l’arte fosse sempre stata un ambito maschile.
Di conseguenza non sorprende che tra la fine degli anni sessanta e i primi anni settanta le artiste abbiano buttato giù dal piedistallo gli uomini dall’ antica supremazia nel mondo dell’arte.  Soprattutto nella pittura.

La storica dell’arte riassume: “Una cosa è certa: per una donna il mero fatto di optare  per una carriera e ancora di più, per una carriera artistica ha sempre richiesto una certa dose di anticonformismo; dovevano in ogni caso avere un forte temperamento ribelle per farsi strada nel mondo dell’arte”

Molte artiste hanno cominciato i loro studi nelle accademie passando per la pittura, come fu il caso per esempio per Cindy Sherman, che però poi si rese conto di quanto la pittura…

View original post 255 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...