L’antica rosa esiste solo nel nome: noi possediamo nudi nomi – Stat rosa pristina nomine, nomina nuda tenemus. (Umberto Eco, frase finale del Nome della rosa che cita Bernardo di Cluny)

L’UTOPIA MARCUSIANA DELLA SESSUALITA’ – Gilberto Gobbi –

Tempo e Spazio. Il blog di Gilberto Gobbi

L’UTOPIA MARCUSIANA DELLA SESSUALITA’ – Gilberto Gobbi –

 L’utopia marcusiana della sessualità fa parte integrante del grande movimento di liberazione sessuale, di cui si è parlato nel paragrafo precedente.

Herbert Marcuse fonda la sua concezione sessuale su presupposti pret­tamente marxiano-freudiani, per una liberazione dell’uomo da ogni legame e da ogni schiavitù. Marcuse parte da una constatazione: l’attuale società è pri­gioniera di un circolo vizioso tra produzione e consumo, coinvol­gendo l’uomo in un’estrema alienazione, in cui è implicata la ses­sualità umana. L’uomo non produce più per vivere, ma vive per produrre.[1]

In tale processo circolare il lavoro è divenuto una frenesia alie­nante, mentre la società con le sue istituzioni e norme schiaccia l’Eros e obbliga l’uomo a sublimare le originarie pulsioni istintuali nel lavoro. All’energia sessuale non rimane che concentrarsi in uno sforzo puramente genitale. Dell’Eros non resta che la genitalità, perché le sue varie energie sono consumate nella…

View original post 227 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...