L’antica rosa esiste solo nel nome: noi possediamo nudi nomi – Stat rosa pristina nomine, nomina nuda tenemus. (Umberto Eco, frase finale del Nome della rosa che cita Bernardo di Cluny)

Aline e Valcour ovvero il romanzo filosofico – De Sade

Sade – Aline e Valcour Scarica il Pdf

alinef

Il «romanzo filosofico» Aline e Valcour, «frutto di molti anni di veglia», composto fra il 1785 e il 1788, vide la luce nel 1795. È il libro del Sade rivoluzionario. Sade scrisse questo lavoro nel 1780 mentre era imprigionato nella Bastiglia. Ha forma epistolare con ampie digressioni di viaggi, vuoi nell’ipotetico regno dannato del barbaro Butua, vuoi nell’utopica isola felice retta dal saggio Zamé: una società ironicamente ideale a cui «la Grecia ha fornito l’idea, e la Francia il soggetto». La trama sociologica serve all’autore per fornire una galleria tipologica dell’umanità improntata alla violenza irrimediabile, sia nel perseguire il male che nel conseguire il bene (la rivolta rivoluzionaria). Accanto alla trama «politica». Aline e Valcour sviluppa ovviamente una trama erotica e sentimentale, portata come sempre all’eccesso. Vi si raccontano i misfatti di un padre che vuole costringere la figlia, di cui «usa», incestuosamente, a sposare un vecchio libertino come lui.

Il conte Donatien-Alphonse-François de Sade, meglio conosciuto come Marchese de Sade, Divin marchese o semplicemente De Sade (Parigi, 2 giugno 1740 – Charenton-Saint-Maurice, 2 dicembre 1814) è stato un filosofo, scrittore, poeta, drammaturgo, saggista, aristocratico e politico rivoluzionario francese, delegato della Convenzione nazionale.

Autore di diversi libri erotici, drammi teatrali, testi vari e saggi filosofici, molti dei quali scritti mentre si trovava in prigione, è considerato un esponente dell’ala estremista del Libertinismo, nonché dell’Illuminismo più radicale. Il suo nome è all’origine del termine sadismo, atteggiamento che emerge dai suoi romanzi. Fu perseguito prima dal regime monarchico, poi dalla Rivoluzione Francese (a cui aveva aderito) ed infine anche dal governo napoleonico.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...