“I libri si rispettano usandoli.” U. Eco

Argentea

Quando prona, co’l ventre ne l’arena,

nuda si lascia a’1 conquistare lento

de le maree, non dunque a luna piena

ella è una grande statua di argento?

Venere Callipige in una oscena

posa. Scolpiti ne’l tondeggiamento

de’ lombi stan due solchi; ampia la schiena

piegasi ad un profondo incavamento.

Cresce il flutto e la bagna. Ella si scuote

io a’1 senso di quel gelido contatto

e di piacer le vibrano le terga.

Il flutto su la faccia la percuote;

ma rimane godendo ella in quell’atto

fin che l’alta marea non la sommerga.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.