L’antica rosa esiste solo nel nome: noi possediamo nudi nomi – Stat rosa pristina nomine, nomina nuda tenemus. (Umberto Eco, frase finale del Nome della rosa che cita Bernardo di Cluny)

Schiava mia (1923)

Schiava mia, tiemimi. Amami. Schiava mia!

Sono con te il tramonto più ampio del cielo,

e in esso la mia anima spunta come una stella fredda

Quando da te si allontana i miei passi tornano a me.

La mia stessa frustata cade sulla mia vita

Sei ciò ch’è dentro di me ed è lontano

Fuggendo come un coro di nebbie inseguite.

Vicino a me, ma dove? Lontano, ciò ch’è lontano

e ciò che essendo lontano cammina sotto i miei piedi

L’eco della voce oltre il silenzio

E ciò che nella mia anima cresce come il muschio sulle rovine.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...