L’antica rosa esiste solo nel nome: noi possediamo nudi nomi – Stat rosa pristina nomine, nomina nuda tenemus. (Umberto Eco, frase finale del Nome della rosa che cita Bernardo di Cluny)

Articoli con tag “Nudi

Nodi


Carezze erotiche


Allo specchio


Nudo di donna


Sognare di fare l’amore

Sognare di fare l’amore tocca elementi di grande intensità e profondità nell’essere umano e pertanto i sogni d’amore e di sesso andranno analizzati con grande attenzione e rispetto.

Molto spesso sognare di fare l’amore si accompagna a grandi emozioni che, se tendono a fissare il ricordo, confondono alquanto il sognatore e non gli consentono il distacco necessario per confrontarsi con gli altri elementi del tessuto onirico. Una figura di supporto e che faciliti questo processo di analisi può essere allora di grande aiuto per l’interpretazione del sogno stesso.

Questo non significa svalutare le emozioni che nascono in questi sogni, ma attribuire loro il giusto peso in rapporto alle azioni ed ai personaggi che compaiono. Senza dimenticare che proprio le emozioni possono, in alcuni casi, essere un elemento centrale, perchè il senso di amore e di fusione che alcuni sogni mettono in evidenza può configurarsi come il vero e proprio messaggio del sogno.

Ovvero il bisogno di lasciarsi andare ad un sentimento con abbandono, il bisogno di sperimentarsi nell’intensità e nella mancanza di controllo, il bisogno di vivere un’intimità che porti a galla tutto quel che siamo, e non solo gli aspetti primari che ci guidano negli automatismi quotidiani.

Il tema dell’intimità è fondamentale nel fare l’amore nei sogni così come lo è nella realtà. Intimità con l’altro che diventa intimità con se stessi e con gli aspetti di se’ più bisognosi che possono emergere. Si veda questo sogno fatto da un giovane uomo in crisi per la morte della fidanzata:

..questa coppia mi sta veramente aiutando, ma essendo lui il mio amico d’infanzia e lei conosciuta perchè è la sua futura moglie non mi aspettavo che lei si prendesse così a cuore questa questione, insomma la sento veramente tanto vicino… così questa notte l’ho sognata, parlavamo dei miei problemi ovviamente, e si facevano progetti per il futuro, nel senso che mi prometteva che non mi avrebbe lasciato solo, ma che avrebbe continuato a starmi vicino insieme al mio amico fino a che io ne sentivo il bisogno… poi ci siamo ritrovati improvvisamente nudi, lei si faceva accarezzare e “toccare” ed abbiamo fatto l’amore! Alla fine io la ringraziavo e lei mi rispondeva che lo avrebbe fatto fino a che io lo volevo…(M. -Ferrara)

Notate come le frasi “che lei si prendesse così a cuore questa questione” e “lei si faceva accarezzare e “toccare” indichino sostanzialmente la stessa cosa, si dice infatti: “mi sono sentito toccato da questa cosa”..oppure…”accarezzato da un’idea”… frasi che, nel sogno di questa persona, mettono in evidenza il suo bisogno di avere un supporto, di essere “compreso”, di avere una vicinanza emotiva…qualcuno che “senta” come lui, che si senta “toccato” dai suoi argomenti.

Altro elemento importante per il significato del sogno è la nudità, perchè porta a galla il tema dell’intimità che è quella che si sta creando nel rapporto con la ragazza: un rapporto profondo, dove si parla di cose importanti ed intime per il sognatore.

Nel fare all’amore finale, giocano un ruolo sia questo nuovo senso di unione e di intimità, che la necessità di fare emergere, integrandolo, cioè riconoscendolo e dandogli uno spazio in cui poter esistere senza vergogna, l’aspetto emotivo che nel sogno è rappresentato dal femminile della ragazza, e per aspetto emotivo intendo tutte le sensazioni legate al dolore della perdita, alla sensibilità di fronte al tema della morte e dell’amore perduto, allo sperdimento di fronte al lutto. Senza dimenticare le normali pulsioni sessuali che devono esser messe in conto nell’analisi di un sogno di questo tipo.

Capiamo allora come sognare di fare l’amore tocchi elementi di grande intensità e profondità nell’essere umano, pertanto i sogni d’amore e di sesso andranno analizzati con grande attenzione e rispetto e senza fermarsi al livello di interpretazione che appare più ovvio.


Lucian Freud

Lucian Freud

L’arte di Lucian Freud, nipote di Sigmund Freud, è disincantata, cruda, a tratti violenta, come solo la verità sa esserlo. Nato nel 1922 a Berlino, Freud si trasferisce con la famiglia in Inghilterra nel 1933 a ridosso della presa di potere da parte di Adolf Hitler. Qui, seguendo un percorso coerente, vive una maturazione estetica centrata nella descrizione e riproduzione della realtà, una realtà che è superficie e profondità vertiginosa insieme. I quadri di Freud sono celle di una prigione dalla quale nessuno può scappare: la vita. Corpi nudi che sembrano morti, occhi sgranati che fissano il vuoto, alcuni oggetti, pochi e funzionali alla definizione di questo spazio esistenziale, sono il vocabolario di un grande pittore individualista, la cui arte sembra essere una relazione privata, che riguarda però, alla fine dei conti, tutti. Non cè spazio per la bellezza, per la grazia, non cè spazio neanche per la riflessione sociale. Freud si muove dentro unestetica del corpo controcorrente, creando icone di disperata opulenza, di molle disfacimento, di abbandono di qualsiasi tic voyeuristico . E lo fa sempre, come egli stesso ammette a partire dalla pittura, a partire dal colore pastoso che lavora direttamente sulla tela, modellando, come fossero creta, le figure.


Nudi di Javier Arizabalo