L’antica rosa esiste solo nel nome: noi possediamo nudi nomi – Stat rosa pristina nomine, nomina nuda tenemus. (Umberto Eco, frase finale del Nome della rosa che cita Bernardo di Cluny)

Essere poeti

Per il fatto

di essere poeti

la morte ci discerne

lasciandoci in amore a vita,

ma l’amore

per noi

non è curiosità…

è un miracolo,

è un pianista con due destre,

un giocoliere a quattro braccia

e ciò che gli altri dicono di noi

è negligenza

per non sapere,

per non capire,

che gli eletti siamo noi

legati agli occhi,

alle carezze,

al mare,

al tepore dei nostri corpi

pieni e sudati di stille di rugiada

che è l’essenza,

tintura madre

di un sentire,

sintesi paradisiaca del nostro orgoglio

di non poter morire

per non essere,

per voi,

mai nati.

Una Risposta

  1. Ciao, amo la poesia e tornerò a leggere le tue. Questa mi è piaciuta molto; hai fatto un quadro preciso del poeta.
    Buon pomeriggio e grazie di essere passata da me anche se non hai commentato la poesia di Tiziana che forse conosci.

    Mi piace

    13 maggio 2011 alle 11:33 am

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...